• img-book

    Claudio Widmann

Sale!
ISBN: 9788874873548

Sincronicità e coincidenze significative

di: Claudio Widmann

A volte irrilevanti e a volte sconcertanti, le coincidenze significative scaturiscono dal mistero: per definizione non hanno causa, per convenzione sono frutto del caso. Ma definirle un caso non giova a spiegarle…

25,00 21,50

Copie:
Note sugli autori
avatar-author
Analista junghiano, membro del CIPA (Centro Italiano di Psicologia Analitica) e della IAAP (International Association for Analytical Psychology), è docente di Teoria del simbolismo e di Tecniche dell’immaginario in varie scuole di specializzazione in psicoterapia. Direttore della collana «Il bestiario psicologico» delle Edizioni Magi, è autore e curatore di saggi che rileggono aspetti ordinari e straordinari della realtà alla luce della psicologia junghiana. Per i tipi delle Edizioni del Girasole ha pubblicato il Manuale di Training Autogeno e per quelli della Cittadella il libro F come Fiducia. Tra i suoi volumi nel catalogo delle Edizioni Magi ricordiamo: Il simbolismo dei colori, La simbologia del presepe, Il mito del denaro, Le terapie immaginative, Sul destino, Il gatto e i suoi simboli, Pinocchio siamo noi, Introduzione alla sincronicità, C’era un ragazzo che come me. Vive e lavora a Ravenna.
Libri di Claudio Widmann
Aggiungi al carrello
Aggiungi al carrello
Archetipi 2017
Aggiungi al carrello
Aggiungi al carrello
Aggiungi al carrello
Aggiungi al carrello
Aggiungi al carrello
Aggiungi al carrello
Quarta di copertina

Ciò che guardi, ma non vedi è il remoto,
ciò che ascolti, ma non odi è l’impercettibile,
ciò che tocchi, ma non senti è il sottile…
Sono la forma che non ha forma,
l’immagine dell’immateriale.

Lao Tzu

A volte irrilevanti e a volte sconcertanti, le coincidenze significative scaturiscono dal mistero: per definizione non hanno causa, per convenzione sono frutto del caso. Ma definirle un caso non giova a spiegarle.
Attività mentali e accadimenti reali talvolta procedono in parallelo, ma è inspiegabile che uno stato soggettivo, come il ricordo di una persona, coincida con un fatto oggettivo, come il sopraggiungere di quella persona. Stati psichici e fatti fisici talvolta coincidono, ma l’uno non è causa dell’altro: non è perché qualcuno sogna un numero, che quel numero viene estratto al lotto.
A volte eventi paralleli accadono contemporaneamente, ma non si risolvono nella contemporaneità: a caratterizzarli è una sotterranea affinità di significati. Le coincidenze significative sono denominate sincronicità e non simultaneità, perché la comunanza di senso è più significativa della contiguità di tempo.
I fenomeni di sincronicità costituiscono la frontiera forse più avanzata della ricerca psicologica. Richiedono un modo innovativo di guardare alla realtà, un modo originale di concepire la complessità, l’interazione con discipline recenti come la fisica quantistica e con sistemi di pensiero antichi come le filosofie orientali.
Solo un pool di studiosi che afferiscono ad aree diverse della ricerca può delineare i contorni di un ambito tanto enigmatico e delineare le prospettive su cui si affaccia la teoria della sincronicità.

Scritti di: Michael Conforti • Marina Conti • Hansueli Etter • Giovanni Gastaldo • Franco Livorsi • Alda Marini • Carlo Melodia • Miranda Ottobre • F. David Peat • Rossana Pesino • Donato Piegari • Donato Santarcangelo • Herwig Sausgruber • Shantena A. Sabbadini • Ferdinando Testa • Antonio Vitolo • Claudio Widmann