• img-book

    Bruno Tagliacozzi, Adriano Pallotta,

Sale!
ISBN: 9788888232843
Categoria:

Scene da un manicomio

Storia e storie del Santa Maria della Pietà

di: Bruno Tagliacozzi, Adriano Pallotta,

Un libro di facile e avvincente lettura, che fa sprofondare il lettore in una realtà a molti sconosciuta e che vuole essere portata alla luce nei suoi aspetti più tragici come monito per le future scelte sul trattamento del disagio mentale.

18,00 15,50

Copie:
Note sugli autori
avatar-author
Laureato in Psicologia e in Lettere (indirizzo etno-antropologico), è Coordinatore della Scuola di specializzazione in Psicoterapia dell’età evolutiva a indirizzo psicodinamico dell’Istituto di Ortofonologia di Roma. Psicoterapeuta, socio analista del Centro italiano di psicologia analitica (CIPA) e membro dell’International Association of Analitycal Psychology (IAAP) ha pubblicato numerosi lavori di psicologia analitica, psicologia dell’età evolutiva, storia della psicologia e psichiatria transculturale. È coautore del libro "Sante de Sanctis. Conoscenza ed esperienza in una prospettiva psicologica" edito per la Magi.
Libri di Bruno Tagliacozzi
Aggiungi al carrello
Per saperne di più
Note sugli autori
avatar-author
Infermiere professionale, ha svolto la sua attività lavorativa presso l'Ospedale Psichiatrico Santa Maria della Pietà dal 1959 al 1997. Sostenitore e promotore di attività culturali e iniziative a favore della deistituzionalizzazione dei pazienti ricoverati in manicomio, da alcuni anni è impegnato come guida nel Museo storico del Santa Maria della Pietà.
Libri di Adriano Pallotta
Aggiungi al carrello
Quarta di copertina

Il Santa Maria della Pietà, tra i manicomi d’Europa, era probabilmente il più antico come origini e il più grande come numero di ospiti. Quattro secoli e mezzo di esistenza ripercorsi seguendo le tappe storiche e gli eventi più significativi, con un particolare approfondimento sugli ultimi cinquant’anni che sono rivisitati e analizzati attraverso i racconti dei diretti protagonisti: un infermiere e un paziente. Un libro di facile e avvincente lettura, che fa sprofondare il lettore in una realtà a molti sconosciuta e che vuole essere portata alla luce nei suoi aspetti più tragici come monito per le future scelte sul trattamento del disagio mentale. Una storia per non dimenticare la tragicità dell’istituzione manicomiale, barattata spesso come luogo di cura e in realtà drammatica struttura segregante e spersonalizzante, nella quale era facile entrare e impossibile uscire.