• img-book

    Diego Frigoli

Sale!
ISBN: 9788874874033

I sogni dell’anima e i miti del corpo

di: Diego Frigoli

Permettere al nostro immaginario di oltrepassare le norme e i modelli proposti dalla psicologia corrente, sino a poter leggere più consapevolmente il linguaggio cifrato della nostra anima, è la finalità dello studio di cui questo libro ripercorre le tappe fondamentali.

30,00 25,50

Copie:
Note sugli autori
avatar-author
Psichiatra e psicoterapeuta, è direttore della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia «Istituto Aneb» e presidente dell’Associazione Nazionale di Ecobiopsicologia. Già ricercatore presso la Clinica Psichiatrica dell’Università degli Studi di Milano, si segnala come innovatore nello studio delle relazioni fra il corpo e l’immaginario. Tra le sue recenti pubblicazioni ricordiamo: Fondamenti di psicoterapia ecobiopsicologica (2007), Psicosomatica e simbolo (2010), La fisica dell’anima (2013), Dal segno al simbolo (2014), Il linguaggio dell’anima (2016). Vive e lavora a Milano.
Libri di Diego Frigoli
Quarta di copertina

Le forme della natura, il corpo dell’uomo
e il linguaggio della psiche
come strutture coerenti del divenire cosmico

Permettere al nostro immaginario di oltrepassare le norme e i modelli proposti dalla psicologia corrente, sino a poter leggere più consapevolmente il linguaggio cifrato della nostra anima, è la finalità dello studio di cui questo libro ripercorre le tappe fondamentali.
Attraverso alcuni sogni personali dell’Autore, a valenza archetipica, è possibile esplorare concretamente il linguaggio del daimon, il «demone», la guida spirituale che ciascuno di noi riceve come compagno al momento della nascita.
Nella prospettiva di questa ricerca, improntata sui concetti dell’ecobiopsicologia, anche il mito assume un significato innovatorio di «grande sogno» collettivo, in cui è possibile rintracciare, accanto alla lettura psichica, la sua origine scaturita dagli aspetti più reconditi del corpo e della filogenesi.
E così corpo e anima non rappresentano più le disgiunte membra studiate dalla scienza, ma assumono il significato di specchio reciproco della memoria della Vita, in-formandosi reciprocamente ed evocando la trasformazione della coscienza personale nella direzione del Sé archetipico.