• img-book

    Moige

Sale!
ISBN: 9788874870691
Categoria:

Un anno di zapping 2010-2011

guida critica ai programmi televisivi 2010-2011

di: Moige

Un anno di zapping edizione 2011 è la conferma dell’impegno, ormai più che decennale, dell’Osservatorio Media del Moige nel monitorare la programmazione televisiva…

16,00 14,00

Esaurito

Note sugli autori
avatar-author
È un’associazione di promozione sociale presente su tutto il territorio italiano, impegnata da oltre 10 anni in attività volte alla tutela dei minori e al sostegno ai genitori nel loro importante compito educativo. Attivo sin dalla nascita dell’Associazione, l’Osservatorio Media è costituito da un team di esperti impegnati costantemente nel monitoraggio dei vecchi e dei nuovi media, spaziando così dalla televisione al cinema, dai cellulari a Internet. L’Osservatorio inoltre, tramite il form presente sul sito www.genitori.it e il numero verde 800.93.70.70, raccoglie numerose segnalazioni dei cittadini, che analizza e poi trasmette agli organi competenti e agli stessi responsabili della programmazione con lo scopo di promuovere una maggiore attenzione verso i minori.
Libri di Moige
Leggi tutto
Leggi tutto
Aggiungi al carrello
Quarta di copertina

prefazione di Anna Oliverio Ferraris

Un anno di zapping edizione 2011 è la conferma dell’impegno, ormai più che decennale, dell’Osservatorio Media del Moige nel monitorare la programmazione televisiva e nell’offrire alle famiglie strumenti validi per una media-education: il volume, infatti, è l’unica guida critica alla programmazione televisiva attualmente esistente. La scelta dei programmi analizzati parte dalle numerosissime segnalazioni che giungono quotidianamente all’Osservatorio Media del Moige tramite il numero verde e un form on line: si tratta di oltre 130 programmi andati in onda in fascia protetta sui canali generalisti, digitali e satellitari, che vengono analizzati da un punto di vista tecnico, ma anche psicologico, dei contenuti e dei messaggi trasmessi. La valutazione qualitativa si riferisce sia agli aspetti tecnici del programma, che al valore dei contenuti e delle idee veicolate, che all’idoneità o meno della visione da parte dei minori. La valutazione è espressa in simboli: dal massimo del trash indicato con il bidoncino, alla stellina come simbolo di alta qualità, dal pollice in giù per i programmi inadatti ai minori al pollice su per i programmi con visione adatta a tutti, passando per una gradualità in base all’età, fino alla conchiglietta, il simbolo del Moige utilizzato per indicare i programmi ritenuti «migliori» in quanto valida unione di qualità tecnica e di contenuti adatti a tutta la famiglia.
In questa edizione si conferma un approccio che evidenzia l’aspetto psicologico dei contenuti, consentendo un maggiore approfondimento e una rielaborazione personale. Tale approccio acquista particolare valore nell’analisi della fiction – che più di altri programmi trasmette modelli, valori, messaggi – e nell’analisi dei cartoni animati, la novità di quest’anno, ai quali è dedicata una sezione apposita del volume.
Alessandra Caneva (consulente editoriale e artistico letterario per la televisione, nonché autrice di sceneggiati televisivi) anche quest’anno ha guidato il team di lavoro con la collaborazione di Daniela Delfini (autore e story editor per la televisione). Sotto la guida esperta della Caneva ha collaborato Maria Isabella Quintiliani, psicologa, alla sua prima esperienza autoriale, che ha arricchito il lavoro con la sua professionalità e insieme ha ricevuto una formazione tecnica sulle modalità di analisi dei programmi televisivi.