• img-book

    Gianni Ferrucci

Sale!
ISBN: 9788888232317
Categoria:

La relazione d’aiuto

Teoria e tecnica della psicologia umanistico-esistenziale

di: Gianni Ferrucci

La psicologia ad indirizzo umanistico-esistenziale, proposta negli anni ’60 da Carl Rogers, è quanto mai attuale al giorno d’oggi in quanto molte crisi della famiglia o della coppia derivano, spesso, da una «incapacità» di comunicazione profonda, che ha un valore fondamentale in quanto «comunicazione affettiva».

10,00 8,50

Copie:
Note sugli autori
avatar-author
Psicologo, psicoterapeuta, dirigente sanitario presso l’Azienda Sanitaria Locale BAT (provincia Barletta-Andria-Trani). Laureatosi presso l’Università La Sapienza di Roma, si è specializzato in Psicologia Clinica e perfezionato in Psicosomatica, essendo stato allievo diretto di Reinald Tausch (Università di Amburgo) e Robert Carkhuff (Università del Massachusetts).Già direttore di Distretto Socio-sanitario presso la asl di Bari, ha conseguito Master presso l’Università Bocconi di Milano e la specializzazione in «Gestione e organizzazione dei Servizi Sanitari» presso l’Università Federico II di Napoli. Esperto nel settore della formazione per le tematiche della comunicazione interpersonale, è autore di diverse pubblicazioni inerenti il trattamento dei disturbi di personalità e la tecnica psicoterapeutica umanistico-esistenziale, tra cui il volume La relazione d’aiuto (Edizioni Magi, 2002).
Libri di Gianni Ferrucci
Aggiungi al carrello
Aggiungi al carrello
Quarta di copertina

La psicologia ad indirizzo umanistico-esistenziale, proposta negli anni ’60 da Carl Rogers, è quanto mai attuale al giorno d’oggi in quanto molte crisi della famiglia o della coppia derivano, spesso, da una «incapacità» di comunicazione profonda, che ha un valore fondamentale in quanto «comunicazione affettiva». L’autore offre, in questo libro di impostazione tecnica ma allo stesso tempo estremamente semplice, la preziosa opportunità di approfondire teoria e tecnica di questo particolare indirizzo della psicologia, fornendo un indispensabile contributo allo sviluppo della professionalità psicologica italiana, come scrive nella prefazione Vera Slepoj, presidente della Federazione Italiana Psicologi.