• img-book

    Gianni Ferrucci

Sale!
ISBN: 9788874873661
Categoria:

La forza del cambiamento

Scegliere la propria vita

di: Gianni Ferrucci

L’attuale modello economico, basato sul mito del costante sviluppo e della crescita a oltranza, sta cedendo e le sue crepe sono visibili a tutti. E anche il suo fondamento, l’homo economicus – individualista…

13,00 11,00

Copie:
Note sugli autori
avatar-author
Psicologo, psicoterapeuta, dirigente sanitario presso l’Azienda Sanitaria Locale BAT (provincia Barletta-Andria-Trani). Laureatosi presso l’Università La Sapienza di Roma, si è specializzato in Psicologia Clinica e perfezionato in Psicosomatica, essendo stato allievo diretto di Reinald Tausch (Università di Amburgo) e Robert Carkhuff (Università del Massachusetts).Già direttore di Distretto Socio-sanitario presso la asl di Bari, ha conseguito Master presso l’Università Bocconi di Milano e la specializzazione in «Gestione e organizzazione dei Servizi Sanitari» presso l’Università Federico II di Napoli. Esperto nel settore della formazione per le tematiche della comunicazione interpersonale, è autore di diverse pubblicazioni inerenti il trattamento dei disturbi di personalità e la tecnica psicoterapeutica umanistico-esistenziale, tra cui il volume La relazione d’aiuto (Edizioni Magi, 2002).
Libri di Gianni Ferrucci
Aggiungi al carrello
Aggiungi al carrello
Quarta di copertina

È nella crisi che nascono l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie.
A. Einstein

L’attuale modello economico, basato sul mito del costante sviluppo e della crescita a oltranza, sta cedendo e le sue crepe sono visibili a tutti. E anche il suo fondamento, l’homo economicus – individualista, tutto d’un pezzo, consumatore, utilitarista, finalizzato alla produttività e all’incremento della propria ricchezza – sta sempre peggio. Sa di stare male, ma continua ad aderire al sistema abituandosi alla propria patologia. è stressato, depresso, ansioso e angosciato e quella sensazione di vuoto, che all’improvviso lo attanaglia, lo spaventa.
Anche se continua a vivere in uno stato di rassegnazione, sempre più spesso comincia a domandarsi: «è giusto pagare con tutto quel malessere i beni di cui forse non ho neanche bisogno e dover soddisfare i bisogni che forse non sono affatto i miei?».
Come uscirne, allora? Da cosa iniziare?
Il processo di cambiamento – basato in questo libro sui concetti della psicologia positiva e quella umanistico-esistenziale – consiste nella capacità di mettere in atto un differente pensiero individuale (e, quindi, sociale) e di ricreare nuove abitudini, più ricche e realizzanti sul piano emotivo e affettivo. Ciò che costituisce un problema costituisce anche una grande opportunità di cambiamento: alleandosi con i propri sintomi si imbocca la via del ritorno a un autentico benessere psicologico.