• img-book

    Viktor Emil Frankl

Sale!
ISBN: 9788874870073
Categoria:

Si può insegnare e imparare la psicoterapia?

Scritti sulla logoterapia e analisi esistenziale

di: Viktor Emil Frankl

«I testi raccolti in questo volume testimoniano che la logoterapia deve essere improvvisata giorno per giorno, momento per momento, in funzione della situazione esistenziale del singolo individuo, nell’attenzione alla sua irripetibilità e alla sua originalità.

12,00 10,50

Copie:
Note sugli autori
avatar-author
(1905-1997), medico e psichiatra, filosofo e psicoterapeuta, saggista e conferenziere di fama mondiale, è il fondatore della logoterapia, definita ufficialmente come «terza scuola viennese di psicoterapia», e che rientra nell’ambito della psicologia e delle sue pratiche. Internato in diversi campi di concentramento, Frankl riassume le sue esperienze nel volume Uno psicologo nei lager, un bestseller mondiale giunto in Italia alla 19a edizione (Ares, 2008). Tra i numerosi scritti di V.E. Frankl ricordiamo: Logoterapia e analisi esistenziale (Morcelliana, 2008, 6a edizione), Teoria e terapia delle nevrosi (Morcelliana, 2001, 3a edizione), Le radici della logoterapia. Scritti giovanili 1923-1942 (las, 2000), La sfida del significato. Analisi esistenziale e ricerca di senso (Erickson, 2005).
Libri di Viktor Emil Frankl
Quarta di copertina

«I testi raccolti in questo volume testimoniano che la logoterapia deve essere improvvisata giorno per giorno, momento per momento, in funzione della situazione esistenziale del singolo individuo, nell’attenzione alla sua irripetibilità e alla sua originalità. Ciò vuol dire che l’approccio frankliano sfugge, nella maniera più assoluta, a qualsiasi classificazione in formule rigide e standardizzate e questo grazie all’accettazione umile e radicale dell’originaria e originale finitezza dell’esistenza umana. L’umiltà ontologica è, a questo punto, il solo atteggiamento interiore capace di salvare l’uomo dalla disperazione, riconducendolo a un’esistenza per quanto possibile significativa e aiutandolo a scorgere quelle possibilità di valore con le quali riscoprire il senso incorruttibile e assoluto della sua vita, sempre e in qualsiasi condizione essa venga vissuta.»
Dall’Introduzione di Eugenio Fizzotti