• img-book

    Dario Casadei, Pier Luigi Righetti,

Sale!
ISBN: 9788874872121
Categoria:

L’intervento psicologico in ginecologia

di: Dario Casadei, Pier Luigi Righetti,

Nel volume vengono esaminati i protocolli già sperimentati (e già applicati in alcune strutture ospedaliere) e il ruolo che la psicologia può avere in area ginecologica.

23,00 20,00

Copie:
Note sugli autori
avatar-author
psicologo, psicoterapeuta professore a contratto presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Udine. Membro del Comitato Scientifico dell'Associazione Nazionale di Psicologia ed Educazione Prenatale, si occupa di psicologia in ambito medico ospedaliero ed è dirigente psicologo dell'Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia dell'Ospedale di Mirano (asl 13 Veneto). Insieme a P.L. Righetti è autore di due testi pubblicati per i tipi delle Edizioni Magi: Elementi di psicologia prenatale (2002) e Sostegno psicologico in gravidanza (2004).
Libri di Dario Casadei
Note sugli autori
avatar-author
psicologo, psicoterapeuta, professore a contratto presso la Facoltà di Psicologia dell'Università degli Studi di Padova, direttore scientifico del «Giornale Italiano di Psicologia e di Educazione Prenatale», svolge la sua attività professionale presso l'Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia dell'Ospedale di Mirano (asl 13 Veneto). È autore di numerose pubblicazioni, tra cui i volumi Non c'è due senza tre (Bollati Boringhieri, 2000) e Ogni bambino merita un romanzo (Carocci, 2005), ed è coautore di Elementi di psicologia prenatale (2002) e Sostegno psicologico in gravidanza (2004), pubblicati per i tipi delle Edizioni Magi.
Libri di Pier Luigi Righetti
Quarta di copertina

Negli ultimi anni si sta assistendo a un interesse sempre più specifico verso l’applicazione clinica della psicologia in ambito ospedaliero, con metodologie e interventi mirati. L’apporto dello psicologo, al di là dell’intervento di tipo diagnostico e terapeutico, è mirato alla cura della «qualità di vita» del paziente ospedalizzato, del suo contesto relazionale ed è rivolto anche al personale medico e paramedico.
Nel volume vengono esaminati i protocolli già sperimentati (e già applicati in alcune strutture ospedaliere) e il ruolo che la psicologia può avere in area ginecologica. Gli autori (psicologi, psicoterapeuti, psichiatri, ginecologi, chirurghi ginecologi, onco-ginecologi e bioetici) presentano con grande chiarezza le acquisizioni specifiche maturate sul campo, senza tralasciare alcun aspetto specifico dell’area ginecologica (il lavoro in corsia, protocolli di supporto chirurgico, l’area dell’oncologia ginecologica, aspetti di sessuologia, menopausa, bioetica e procreazione medicalmente assistita). Si tratta di un testo che affronta il vissuto ospedaliero nella consapevolezza delle difficoltà ancora presenti ma con la finalità di riportare la malattia, oggi altamente e solamente medicalizzata, a una dimensione «umana e personale». Per evitare che la tecnologia, la burocrazia, l’«efficienza» rendano il rapporto Sanità-Paziente un contratto per curare quella «macchina biologica» che è il nostro corpo, trascurando la sua intrinseca interdipendenza con la psiche e dimenticandosi dell’attenzione che dev’essere invece prestata alla «persona» nella sua globalità.