• img-book

    Maria Grazia Dal Porto, Maria Grazia Magazzino,

Sale!
ISBN: 9788874871117
Categoria:

La mediazione

Il pedagogista clinico mediatore e formatore

di: Maria Grazia Dal Porto, Maria Grazia Magazzino,

Cos’è la mediazione? Qual è la sua utilità? Come può il pedagogista clinico impiegarla in modo proficuo? Quali sono le sue prospettive? Questi importanti quesiti trovano nel presente volume risposte adeguate ed esaurienti.

10,00 8,50

Copie:
Note sugli autori
avatar-author
Docente dell'isfar, Post-Università delle Professioni di Firenze, e dell'Università "J. Kennedy" di Buenos Aires. Formatrice in psicodramma, Gestalt dance, disegno proiettivo e onirico. Ha pubblicato, oltre a numerosi articoli, i volumi Verso una pedagogia olistica, La via del simbolo, La fiaba come risveglio dell'intuizione.
Libri di Maria Grazia Dal Porto
Aggiungi al carrello
Note sugli autori
avatar-author
Avvocato, pedagogista clinico, consulente e mediatore familiare, psicodrammatista, specializzata in tecniche espressive.
Libri di Maria Grazia Magazzino
Aggiungi al carrello
Quarta di copertina

Cos’è la mediazione? Qual è la sua utilità? Come può il pedagogista clinico impiegarla in modo proficuo? Quali sono le sue prospettive? Questi importanti quesiti trovano nel presente volume risposte adeguate ed esaurienti. Le Autrici, forti della loro provata esperienza nel campo della formazione e della mediazione, offrono un ampio panorama delle tecniche impiegate dal pedagogista clinico mediatore al fine di consentire a ciascun soggetto di attivare le proprie risorse personali liberando l’intuizione e favorendo l’espressione di se stesso, l’azione e l’impegno mentale, affettivo e corporeo. Vengono inoltre valorizzate e incoraggiate le esperienze di gruppo e le occasioni di scambio all’interno di esso, quali opportunità preziose che permettono di far emergere nuove soluzioni che consentono alla persona di superare quelle forme sterili di rapporto che allontanano dalla consapevolezza del proprio essere e dalla propria capacità di discernimento. Profondamente radicato nel vissuto, questo testo disegna dunque il progetto di una mediazione viva, volta ad aiutare sia i singoli che la collettività ad accogliere e gestire i ricorrenti conflitti interpersonali e sociali che caratterizzano il quotidiano, e a cooperare significativamente all’evoluzione e al rinnovamento di importanti ambiti della nostra società, tra cui la giustizia, la scuola, la vita sociale e familiare.