• img-book

    Salvatore Sapienza, Claudio Di Lello,

Sale!
ISBN: 9788874873357

La culla delle parole in psicoanalisi

Terapia, formazione, individuo, gruppo

di: Salvatore Sapienza, Claudio Di Lello,

Questo libro nasce dal convincimento profondo che la psicoanalisi, per essere davvero cura con le parole, debba essere anche cura delle parole. Nella cornice analitica le parole andrebbero manipolate e smontate come fanno i bambini…

18,00 15,50

Copie:
Note sugli autori
avatar-author
Dirigente psicologo presso le Malattie Infettive dell’Ospedale Cannizzaro di Catania. Professore a contratto di Psicologia del Lavoro, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Catania. Docente presso la Scuola di Specializzazione della Società Italiana Psicoterapia Psicoanalitica (SIPP) e dell’Istituto Italiano Psicoanalisi di Gruppo (IIPG) di cui è anche membro ordinario con funzioni di training. Autore di libri e pubblicazioni scientifiche sulle tematiche della psicologia e sport, psicoterapia e aids, psicoanalisi individuale e di gruppo.
Libri di Salvatore Sapienza
Note sugli autori
avatar-author
Psichiatra presso l’Ospedale «San Carlo Borromeo» di Milano, psicoterapeuta, membro dell'Istituto Italiano di Psicoanalisi di Gruppo (IIPG) e docente presso la sua Scuola di formazione in Psicoterapia. Membro candidato della Società Psicoanalitica Italiana (SPI), è autore di numerose pubblicazioni su temi di psicoanalisi individuale e gruppale, di psichiatria psicodinamica e di psicoanalisi applicata alle organizzazioni sociali e lavorative.
Libri di Claudio Di Lello
Quarta di copertina

Questo libro nasce dal convincimento profondo che la psicoanalisi, per essere davvero cura con le parole, debba essere anche cura delle parole.
Nella cornice analitica le parole andrebbero manipolate e smontate come fanno i bambini con i giocattoli, e rigenerate per tendere la loro consistenza, ritrovare il colore, avvertire la vibrazione, ascoltare il suono, annusare l’odore.
La parola insegue l’ombra del pensiero e dell’emozione e a volte l’anticipa per evitare che si dissolva, si espone al logorio dei significati o può corrodersi come le cose mute nella loro impassibile arroganza.
Ecco perché la talking cure non può che essere anche talking care, e la verbalizzazione si configura come mezzo e insieme fine della terapia.
Solo fermandosi senza memoria e desiderio in prossimità dei suoi germogli la parola (lat. parabola) può essere davvero e letteralmente parabola, ovvero può raccontare una storia, tracciare una direzione, indicare un senso.
Il volume è dedicato alla psicoterapia duale e gruppale di orientamento psicoanalitico e alla formazione di analoga matrice, con un’attenzione particolare per le concettualizzazioni di W.R. Bion e per la cultura psicoanalitica sviluppata dall’IIPG (Istituto Italiano di Psicoanalisi di Gruppo, filiazione dei Centri di Ricerche Psicoanalitiche di Gruppo «Il Pollaiolo»).