• img-book

    Margaret Visser

Sale!
ISBN: 9788888232782
Categoria:

Al di là del fato

di: Margaret Visser

La gente si sente oggi sempre più spesso afflitta dalla sensazione di non poter migliorare le cose. Si sente impotente, repressa, qualche volta addirittura ingannata, comunque rassegnata. In una parola, fatalista. Margaret Visser esamina le ragioni di questo fenomeno e indaga sul significato del fato, interrogandosi sulle cause della nostra così forte propensione a crederci e ad accettarlo.

13,00 11,50

Copie:
Note sugli autori
avatar-author
È nata in Rhodesia (oggi Zambia). Ha lasciato l'Africa all'età di 17 anni per studiare giornalismo a Londra e la lingua francese alla Sorbonne di Parigi. Insieme al marito, ha passato 2 anni al Consolato Britannico a Bagdad, per trasferirsi successivamente prima negli Stati Uniti e dopo in Canada, dove all'Università di Toronto si è dedicata allo studio del latino e del greco antico. Da anni partecipa e conduce diversi programmi televisivi e radiofonici dedicati all'"antropologia della vita quotidiana". È autrice di quattro bestseller, tradotti in diverse lingue, tra i quali The rituals of dinner, Much depends on dinner, The geometry of love. I suoi interessi includono la storia, la mitologia e l'antropologia. Divide il suo tempo tra Toronto, Barcellona e il sud della Francia.
Libri di Margaret Visser
Aggiungi al carrello
Quarta di copertina

Se riusciremo a capirlo, a giudicarne l’utilità e a prendere nota dei suoi limiti, potremo trasferirci al di là del fato, se questo è ciò che veramente desideriamo

La gente si sente oggi sempre più spesso afflitta dalla sensazione di non poter migliorare le cose. Si sente impotente, repressa, qualche volta addirittura ingannata, comunque rassegnata. In una parola, fatalista. Margaret Visser esamina le ragioni di questo fenomeno e indaga sul significato del fato, interrogandosi sulle cause della nostra così forte propensione a crederci e ad accettarlo. È un percorso affascinante che ha inizio nell’antica Grecia, con il filo tessuto dalle Parche e la concezione geometrica del destino (concezione ancora oggi radicata in modo molto forte nell’immaginario collettivo: le linee zodiacali, la lettura delle linee della mano, ecc.) e che ci conduce – attraverso avvincenti esempi dei modi in cui il fato si manifesta nella vita di tutti i giorni – alle soglie del XXI secolo. Perché proprio nella società odierna, nonostante i secoli dedicati dall’uomo all’affrancarsi dalle Furie, l’autrice individua forti segni che fanno pensare a un ritorno al fatalismo. Come pensare e reinterpretare il fato oggi? Il libro propone una quantomai originale, attuale e provocatoria prospettiva – sia individuale che sociale – della vita moderna.