• img-book

    Paola Binetti

Sale!
ISBN: 9788874874002
Categorie: ,

Autismo: un futuro nell’arte

Quando il talento supera la disabilità

di: Paola Binetti

Autismo: un futuro nell’arte è un augurio e una realtà, che assumono già la diversità come talento e in quanto tale esigono che esso venga debitamente riconosciuto e valorizzato. Ma succede che, all’interno della disabilità, in questo caso nell’autismo, ci si trova di fronte a un talento vero o alle predisposizioni individuali verso la creatività artistica che aprono a possibilità inaspettate e sorprendenti, anche nel campo riabilitativo…

15,00 13,00

Copie:
Note sugli autori
avatar-author
Laureata in Medicina e Chirurgia con specializzazione in Neuropsichiatria infantile, psicologa clinica e psicoterapeuta, Paola Binetti, attualmente Senatrice della Repubblica Italiana, ha dedicato i suoi primi anni di lavoro coordinando diverse équipe medico-psico-pedagogiche con l’obiettivo specifico di inserire bambini con problemi dello sviluppo neuropsicologico nella vita di classi normali, evitandone la ghettizzazione in quelle differenziali dell’epoca o nelle scuole speciali. Si è avvicinata agli studi di pedagogia speciale e di pedagogia medica per approfondire nuove metodologie di insegnamento e di organizzazione nelle aule e ridurre il gap cognitivo tra i ragazzi di una stessa classe. È stata Presidente della Società Italiana di Pedagogia Medica (SIPEM) e ha contribuito allo sviluppo del metodo tutoriale nelle scuole e nelle università. Ha rivolto ai bambini con diagnosi di spettro autistico una speciale attenzione per valorizzarne il potenziale creativo attraverso specifici atelier di pittura. Contestualmente ha creato centri di didattica integrata con la partecipazione dei genitori, sperimentando anche formule del tutto innovative di didattica tutoriale a domicilio. Come parlamentare svolge un’intensa attività legislativa rivolta allo studio delle malattie rare e alla diagnostica precoce dei disturbi nell’infanzia, occupandosi anche di problematiche specifiche legate ai disturbi dell’apprendimento. È stata relatrice del Disegno di legge sull’Autismo, approvato all’unanimità dal Senato della Repubblica e dalla Camera dei Deputati, ottenendo risorse specifiche destinate alla ricerca scientifica. Ha promosso convegni, seminari e gruppi di studio sul tema dello spettro autistico e ha collaborato come docente a numerosi corsi di perfezionamento per insegnanti su questo specifico argomento; ha pubblicato articoli e libri, molti dei quali sono ospitati nel catalogo delle Edizioni Magi.
Libri di Paola Binetti
Aggiungi al carrello
Aggiungi al carrello
Sfoglia la lista dei desideri
Leggi tutto
Ho paura 1999
Aggiungi al carrello
Aggiungi al carrello
Quarta di copertina

L’arte dei bambini, dei primitivi e dei malati va presa più sul serio che tutte le pinacoteche del mondo.
Paul Klee

 

Autismo: un futuro nell’arte è un augurio e una realtà, che assumono già la diversità come talento e in quanto tale esigono che esso venga debitamente riconosciuto e valorizzato. Ma succede che, all’interno della disabilità, in questo caso nell’autismo, ci si trova di fronte a un talento vero o alle predisposizioni individuali verso la creatività artistica che aprono a possibilità inaspettate e sorprendenti, anche nel campo riabilitativo.

L’attenzione alle produzioni artistiche di soggetti con problemi mentali – ci ricorda nel suo saggio Magda Di Renzo – risale ai primi anni del Novecento grazie all’imponente lavoro di Hans Prinzhorn. La sua classificazione di circa 600 disegni di pazienti ricoverati nella clinica psichiatrica di Heidelberg ha dato l’avvio a ulteriori esperimenti, come quelli di Nise da Silveira, per esempio, che fondò, con i disegni delle persone ricoverate, il Museo dell’Inconscio a Rio de Janeiro.

I contributi raccolti in questo volume, indagando l’intersecarsi dei processi creativi e quelli di cura nei soggetti affetti da autismo, fanno parte dello stesso filone di ricerca e approfondiscono alcuni dei suoi interrogativi di base.

Come riconoscere e valorizzare il talento, nell’ambito delle arti espressive, nei soggetti affetti da autismo? Come intendere e sostenere l’individualità all’interno della sindrome? Quali sono le dinamiche che sottendono l’atto creativo e come esso si esplica? Come e dove i soggetti autistici possono praticare l’arte?

Il punto focale del libro è la descrizione del laboratorio Ultrablu, attivo a Roma e nato per far convivere alla pari artisti normodotati e quelli affetti da disturbi dello spettro autistico, o che presentano altre difficoltà, e per far vivere loro una vera condivisione di esperienze artistiche, farli interagire liberamente all’interno e all’esterno di uno spazio in cui non esiste canone per definire la normalità e l’espressione artistica.

Il repertorio iconografico di questa realtà, incluso nel volume, fa cogliere la singolarità, l’unicità e il potenziale di questa esperienza.

Scritti di: François Ansermet • Paola Binetti • Roberto Boccalon • Magda Di Renzo • Rosaria Ferrara  Virgilio Mollicone • Monica Nicoletti